Seno in gravidanza: come cambia e come contrastare le smagliature

Il cambiamento del seno è uno dei primi sintomi di gravidanza che colgono in genere la donna; infatti, già dalla prime settimane successive al concepimento noterai subito che sarà aumentato di qualche taglia.

Come cambia il seno in gravidanza

cambiamenti del seno in gravidanzaIl cambiamento del seno in gravidanza consiste in due fasi principali:

  1. fase cinetogena: dura dall’inizio della gravidanza fino al quinto mese circa. In questo periodo sentirai il tuo seno più gonfio, turgido e palpandolo avvertirai la presenza di più ghiandole. Con l’aumentare delle ghiandole, diminuisce il tessuto adiposo, pertanto la zona della mammella sarà maggiormente sensibile agli stimoli esterni.
    Intorno al quinto mese, aumentano anche i vasi sanguigni quindi noterai che i tuoi capezzoli saranno più scuri e l’areola più ampia. Avvertirai tensione e un po’ di dolore al seno, in gravidanza è normale.
  2. fase colostrogena: terminata la fase cinetogena, il tuo seno attraverserà la fase colostrogena, ovvero quella in cui si avvia la produzione del colostro, il cosiddetto primo latte, ricco di sostanze nutritive e anticorpi che nutrirà il tuo bambino nei primi giorni di vita fino alla produzione di latte vero e proprio.
    Il segnale che ti introdurrà nella fase colostrogena sarà proprio la fuoriuscita dai capezzoli di goccioline di colostro; potrebbero verificarsi anche delle leggerissime perdite di sangue, a causa appunto dell’aumento e dalla dilatazione dei vasi sanguigni della mammella.

Oltre ai sintomi sopra elencati (dolore, seno turgido, capezzoli più scuri ecc.), è possibile che dal quarto mese compaiano sul tuo seno le tanto temute smagliature.
Le smagliature sembrano delle cicatrici di colore rosso, bianco o rosa e costituiscono un inestetismo parecchio diffuso durante la gravidanza. La loro comparsa è legata all’aumento del volume del seno.

Perché il seno cambia in gravidanza

I fattori responsabili del cambiamento del seno in gravidanza, sono primo fra tutti, l’aumento della produzione di ormoni, in particolare di estrogeni, progesterone, prolattina e ormone della crescita.
Per quanto riguarda invece il cambiamento di colore dei capezzoli, questo avviene a causa dell’aumento e della dilatazione dei vasi sanguigni del seno.

La comparsa delle smagliature, invece, dipende dall’elasticità della pelle, dall’aumento del seno e in parte anche da fattori genetici; se infatti tua mamma o tua nonna in gravidanza hanno avuto le smagliature, il tuo seno ha maggiori possibilità di circondarsi di queste striature.

Come alleviare i sintomi e le smagliature per il seno in gravidanza

Proprio perché la gravidanza è un momento speciale per ogni donna, non devi rinunciare assolutamente alla tua bellezza. Pertanto è bene che tu segua i seguenti consigli per combattere i disturbi causati dal cambiamento del tuo seno e le tanto odiate smagliature.

  • Per prima cosa, usa un reggiseno comodo: deve avvolgere le tue forme senza comprimerle.
  • Idrata con regolarità la pelle vicino al seno: utilizza delle creme idratanti o in alternativa degli ottimi oli e prodotti naturali:
    olio di mandorla;
    – olio essenziale di lavanda;
    – olio ai semi di lino;
    olio di borragine;
    – olio di calendula;
    – olio di cocco;
    – burro di karitè;
    – gel di aloe vera;
    – succo di limone, aiuta la formazione del collagene;
    – una lozione anti-smagliature a base di olio di oliva, gel di aloe vera, vitamina A ed E.
  • Pratica attività fisica: in particolare concentrati sugli esercizi che potenziano i pettorali.
  • Mantieni sempre una postura corretta: il peso del seno gonfio potrebbe costringerti a curvare le spalle.
  • Controlla l’alimentazione: scegli cibi ricchi di vitamine, in particolare di vitamina E (carote, pomodori, asparagi, ecc.), alimenti ricchi di minerali (frutta secca), e bevi molta acqua, (circa 2 litri al giorno) per mantenere la pelle e il corpo idratati.

rimedi per le smagliature al seno in gravidanza

Oltre ai rimedi interamente naturali sopra elencati, per eliminare le smagliature puoi ricorrere a trattamenti laser, filler, peeling, fino ad arrivare all’intervento chirurgico che consiste nell’asportazione di micro parti di smagliatura, fino a farle definitivamente scomparire. I metodi appena elencati hanno sicuramente degli effetti più immediati, ma sono anche molto meno economici e più invasivi.

 

Come vedi, esistono molteplici rimedi per combattere gli inestetismi e i fastidi del seno in gravidanza. Scegli quello giusto per te e poi goditi in totale forma e bellezza il momento più magico di ogni futura mamma!