Ginkgo Biloba Proprietà – Tutto quello che devi sapere

Ginkgo Biloba foglie

Ginkgo biloba: quali sono benefici e virtù del Ginkgo Biloba, le sue proprietà medicinali e qual è il dosaggio giusto? Scopri queste e tante altre informazioni in questo articolo approfondito.

Pianta Ginkgo Biloba

Ginkgo Biloba (detto anche Albero dei Quaranta ECU) è l’ultima pianta della famiglia delle Ginkgoaceae. Le sue origini sono antichissime e risalgono a 250 milioni di anni fa nel Permiano. Per tale motivo, questo miracoloso albero è considerato un fossile vivente. L’albero può vivere più di 2000 anni ed è estremamente resistente particolarmente resistente a malattie, insetti, funghi e inquinamento.

Il nome Ginkgo deriva probabilmente da un’erronea trascrizione del botanico tedesco Engelbert Kaempfer del nome giapponese ginkyō (ぎんきょう?) derivante a sua volta da quello cinese 銀杏 “yin xing ” (銀, yín «argento» e 杏, xìng «albicocca»; 銀杏T, yínxìngP, «albicocca d’argento»). Questo nome è stato attribuito alla specie dal famoso botanico Carlo Linneo nel 1771 all’atto della sua prima pubblicazione botanica ove mantenne quell’erronea trascrizione del nome originale. Il nome della specie (biloba) deriva invece dal latino bis e lobus con riferimento alla divisione in due lobi delle foglie, a forma di ventaglio. – Fonte Wikipedia

Origini, dove si trova il Ginkgo Biloba e cenni storici

L’albero di Ginkgo Biloba è originario dell’Asia, in particolare il sud est della Cina, dove viene utilizzato nella medicina tradizionale da oltre 4000 anni. Spesso importato dalla Cina in Giappone o in Corea, per le sue foglie e i suoi frutti. Il Ginkgo è coltivato anche negli Stati Uniti e in Europa (tra cui Francia, Germania e Svizzera) dove è stato importanto nel 18 ° secolo. In Giappone, il Ginkgo Biloba è considerato l’albero della crescita e della longevità e a Tokyo la foglia di Ginkgo è simbolo della città.

Il Ginkgo Biloba è stata una delle specie vegetali rare riuscita a ricrescere molto rapidamente dopo la bomba nucleare su Hiroshima,quando la maggior parte della vegetazione è stata completamente distrutta. Infatti, dove quasi tutta la vegetazione è stata distrutta, Ginkgo è stata una delle specie vegetali che non solo è sopravissuta, ma è addirittura ricresciuta a una rapidità inusuale dopo il disastro. Si tratta di una specie molto resistente, e dimostra quotidianamente il suo potenziale in erboristeria.

Ginkgo Biloba funziona? A cosa serve?

Ginkgo Biloba è usato nella medicina tradizionale cinese da oltre 4.000 anni per rafforzare la funzione del cervello, perdita di memoria, migliorare la concentrazione, aumentare l’energia vitale, e promuovere la buona circolazione del sangue. Ma i suoi benefici per la salute sono molto più ampi di quanto si possa immaginare. Molto efficace per corpi stanchi e per purificare il corpo, Ginkgo Biloba è una delle più antiche specie arboree che ancora vivono sul nostro pianeta.

Ginkgo Biloba Proprietà

Ginko Biloba per Memoria e Concentrazione

  • rafforza l’intera attività del cervello;
  • migliora la memoria, la concentrazione, l’apprendimento (eccellente combinazione Rhodiola, ginseng);
  • migliora la microcircolazione del sangue nel cervello;
  • aumenta produzione di neuroni, è un potente neuroprotettivo;
  • aiuta a combattere la demenza senile;
  • valido alleato contro mal di testa, febbre, vertigini;
  • elimina ronzio nelle orecchie;
  • combatte esaurimento nervoso (eccellente combinazione con ginseng e Rhodiola);
  • combatte lo stress (associazione con Ashwagandha);
  • combatte nervosismo, irrequietezza, irritabilità, iperattività;
  • è un sedativo, favorisce il sonno;
  • aiuta in caso di lieve a moderata depressione.

Ginko Biloba per Energia e Salute

  • Potente rivitalizzante, aumenta l’energia vitale;
  • utile in convalescenza, contro stanchezza e/o debolezza a causa di malattia;
  • migliora i riflessi fisici e mentali;
  • utile in caso di inspiegabile stanchezza cronica;
  • promuove il corretto funzionamento degli organi e del corpo;
  • stimola la libido (associazione con Maca e Tribulus);
  • cura impotenza, problemi di erezione;
  • dà forza, energia e tono.

Ginko Biloba come antiossidante e anti invecchiamento

  • anti-invecchiamento, combatte la degenerazione cellulare (buona combinazione con Ginseng e curcuma);
  • aiuta a prevenire tumori e cancri, antiossidante (nessuna prova scientifica ma potente antiossidante riconosciuto);
  • aiuta l’organismo nella rimozione di radicali liberi;
  • protegge radiazioni;
  • aiuta a combattere il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson, la perdita di memoria (combinazione con Ashwagandha e Rhodiola);
  • generale anti-infiammatorio (eccellente in combinazione con curcuma e zenzero);
  • tratta asma e bronchite, disturbi respiratori;
  • protegge contro l’inquinamento e fumo di tabacco (con Curcuma);
  • antispasmodico;
  • combatte i funghi;
  • ipoallergenico;
  • protegge dalle malattie della pelle;
  • protegge gli occhi e previene insorgenza di glaucoma.

Ginko Biloba per Pressione – Circolazione sanguigna – Apparato Cardiaco

  • migliora la circolazione del sangue, arterioso, venoso e periferico;
  • migliora la circolazione cerebrale, aumentare il flusso di sangue al cervello;
  • riduce notevolmente la fragilità capillare;
  • protegge contro le malattie cardiovascolari;
  • funzione di bilanciamento del cuore;
  • protegge il cuore (eccellente associazione con Rhodiola);
  • stimola la riduzione dei lipidi nel sangue;
  • previene la formazione di coaguli di sangue;
  • lotta contro il diabete;
  • sindrome gambe pesanti;
  • vene varicose, emorroidi.

Ginkgo Biloba Composizione

Ginkgo è composto principalmente da flavonoidi che sono considerati potenti antiossidanti capaci di rallentare l’invecchiamento delle cellule, ma anche Gingolides-bilobalide il cui ruolo è quello di prevenire la formazione di coaguli nel sangue, incoraggiando la circolazione venosa. Il Gingolides-bilobalide svolge un ruolo importante nella circolazione cerebrale.

Valori nutrizionali

100 g di Semi di ginkgo apportano circa 182 calorie (84% carboidrati, 8,2% proteine, 7,7% grassi).

Ginkgo biloba dosi consigliate

In erboristeria viene generalmente utilizzata la foglia o il frutto del Ginkgo Biloba per trattare o curare le malattie (raramente la corteccia). Ci sono diversi modi per assumere Ginkgo Biloba: capsule, tinture o tisane. Si consiglia di prendere da 500 a 800 mg a 1500 mg di Ginkgo Biloba massimo al giorno, assumendolo nel pomeriggio o la sera. In caso di disturbi intestinali o mal di testa, si consiglia di ridurre la dose e poi aumentare gradualmente. Si consiglia inoltre di dividere in due o tre dosi nel corso della giornata. Ginkgo favorisce il sonno.

Ginkgo Biloba effetti collaterali

Ginkgo Biloba non ha effetti collaterali a dosi raccomandate, ma si consiglia di non assumere farmaci anticoagulanti durante il trattamento con Ginkgo Biloba, così come si sconsiglia alle persone che devono affrontare un intervento chirurgico (fluidifica il sangue). È consigliato per le donne in gravidanza, ma dovrebbe essere evitato da chi soffre di crisi epilettiche. A dosi molto elevate, Ginkgo può causare disturbi intestinali e diarrea, ma questo è relativamente raro.

Opinioni degli esperti sul Ginkgo Biloba

Ginkgo Biloba non ha ancora rivelato tutti i suoi segreti, anche se molti studi scientifici hanno dimostrato la sua efficacia nel rallentare la malattia di Alzheimer e le malattie degenerative del cervello. Tuttavia, ci sono probabilmente dimenticati usi tradizionali (anche se sappiamo che è usato per millenni per trattare l’asma e bronchite in Cina), ma alcuni medici, erboristi e gli scienziati sospettano altri usi più ampi in particolare nella ricerca contro diversi tipi di tumori e malattie autoimmuni. Si noti, tuttavia, che a differenza del Ginseng, Rhodiola o Maca, il Ginkgo Biloba non è considerato un adattogeno (cioè capace di adattarsi a tutte le esigenze del corpo), anche se si avvicina sotto alcuni aspetti. In erboristeria il suo interesse è principalmente quello di incoraggiare la concentrazione, la memoria e l’apprendimento, combattere le malattie degenerative del cervello, proteggere dalle malattie cardiovascolari e promuovere la buona circolazione del sangue.

Integratori Ginkgo in capsule

Per una migliore assunzione, è consigliato assumere Ginkgo Biloba come integratore in capsule con estratto secco dalle foglie di Ginkgo. Si consiglia l’assunzione di 1 capsula al giorno da prendere con mezzo bicchiere d’acqua, durante il pasto. Importante è scegliere sempre un fornitore di integratore Ginkgo in capsule di qualità e certificato, per ottenere tutti i benefici derivanti dalla pianta.

Ginkgo Biloba Prezzo – Dove si compra

Per rinforzare l’organismo, migliorare la concentrazione e la memoria e ottenre tanti altri benefici, è importante utilizzare Ginkgo Biloba biologico che non ha subito trattamenti chimici particolari. Acquistabile in erboristeria o online: si consiglia di comprare Ginkgo Biloba da fornitori certificati che garantiscano l’utilizzo di prodotti 100% naturali.

Acquista Ora Ginkgo Biloba su Anastore – N.1 in Italia per gli integratori naturali certificati

Ginkgo Biloba: associazione con altre piante

Ginkgo Biloba è associato in particolare con Ginseng (memoria, la fatica, la libido), ma anche con Rhodiola (memoria, concentrazione, gestione dello stress, morbo di Alzheimer), e il famoso Ashwagandha (sonno, stress , l’energia, il morbo di Alzheimer) o la curcuma (aiuto con la prevenzione del cancro, la protezione di polmoni e intestino), Aglio (pressione arteriosa, la protezione del cuore, il flusso di sangue) e una sinergia più rara, ma ancora molto efficace, con Maca Peruviana e Tribulus (afrodisiaco, la libido, l’energia).

Inserisci un commento