Artiglio del Diavolo pomata – Tutto quello che c’è da sapere

Artiglio del diavolo funziona?

Artiglio del diavolo (HARPAGOPHYTUM): benefici e le virtù dell’Artiglio del Diavolo, le sue proprietà medicinali, il dosaggio giusto e tante altre informazioni in questa guida approfondita. Leggi di più.

Originario del Sud Africa, “l’artiglio del diavolo” è riconosciuto in tutto il mondo come l’erba medicinale di prima scelta per curare l’infiammazione delle articolazioni, tendiniti, artrosi, artrite, sciatica, lombalgia, reumatismi ecc. Insieme a curcuma e zenzero viene definito eccellente nella cura per il dolore e per la soffe;renza fisica.

Si tratta di un potente antidolorifico e antinfiammatorio, ma non solo: Artiglio del Diavolo ha anche notevoli virtù stimolanti per il sistema immunitario, disintossicanti per l’organismo e protettore della funzionalità epatica.

Artiglio del diavolo proprietà

Artiglio del Diavolo Antiinfiammatorio

  • aiuta in caso di dolori articolari nella bassa della schiena ai muscoli o ai tendini;
  • cura infiammazione delle articolazioni;
  •  è un importante antinfiammatorio naturale (con Curcuma, Ginger, pepe nero);
  • cura sciatica, mal di schiena (Associazione Bamboo, Curcuma + Ginger + pepe nero, Cassis);
  • utile in caso di frattura, distorsione (con Arnica);
  • aiuta in caso di lombalgie, mal di schiena cronico o acuto;
  • stimola la guarigione in caso di rottura dei tendini o legamenti;
  • aiuta in caso di gotta (con Curcuma, Ortica, Cassis);
  • utile contro il reumatismo cronico (con Curcuma + Ginger + pepe nero);
  • Artrite;
  • osteoartrite (Curcuma Associazione + Ginger + pepe nero artiglio del gatto, Ash, Equiseto);
  • torcicollo;
  • previene i crampi muscolari;
  • molto efficace in caso di trauma;
  • migliora la flessibilità e la mobilità articolare;
  • cura la fibromialgia;
  • riduce il dolore muscolare.

Artiglio per Diavolo per Disintossicazione – Purificazione (sangue, pelle, fegato)

  • è uno stimolante del sitema immunitario;
  • aumenta la circolazione sanguigna (associazione Spirulina, cannella, curcuma);
  • purifica il sangue (con Curcuma, Limone, Bardana);
  • riduce il livello di acido urico nel sangue;
  • protezione del fegato e della cistifellea;
  • detossifica dai metalli pesanti (associazione Spirulina, Chlorella);
  • ha azione diuretica;
  • ipotensione;
  • trattamento sinusite.

Artiglio del Diavolo per Digestione – Stimolare l’appetito

  • stimola l’appetito;
  • aiuta in caso di indigestione, intossicazione alimentare, avvelenamento;
  • stimola la digestione, stipsi (con Spirulina, Aloe vera);
  • cura le malattie del sangue;
  • utile in caso di dolore gastrointestinale e di alcuni disturbi digestivi;
  • abbassa la febbre ed emicrania;
  • diminuisce i dolori associati al parto (uso tradizionale del Harpagophytum);
  • antispasmodico.

Artiglio del Diavolo per la pelle – Irritazione e infiammazione

  • cura allergie e irritazioni della pelle (associazione con aloe vera e propoli);
  • guarisce ustioni (Associazione Aloe vera, propoli);
  • guarisce le ulcere (uso esterno);
  • cura eczema (con Aloe vera, menta piperita);
  • psoriasi, impetigine;
  • acne;
  • geloni.

Ecco dove acquistare => Artiglio del Diavolo Biologico, per avere effetti anti-infiammatori potenti e ridurre efficacemente il dolore.

Artiglio del Diavolo benefici

L’artiglio del diavolo è un ottimo antinfiammatorio naturale ed è in grado di ridurre l’acidità nell’organismo e di purificare il sangue. Oggi è considerato una delle più potenti erbe in medicina omeopatica per combattere problemi comuni quali articolazioni sensibili e dolorose, reumatismi, mal di schiena e tendiniti, ma anche reumatismi, l’artrite e artrosi. Interessante è anche la sua azione sulla sfera del fegato: il suo gusto particolarmente amaro gioca nello stimolare la digestione e aiuta a proteggere il fegato e la cistifellea. Questa pianta medicinale ha il potere di aumentare anche la flessibilità delle articolazioni e può prevenire efficacemente il dolore negli atleti. In Africa è raccomandato per le malattie del sangue, indigestione e per incoraggiare il parto delle donne, diminuendo il dolore.

Artiglio del Diavolo Origine

L’Artiglio del diavolo (Harpagophytum procumbens) o radice di Windhoek è una pianta originaria del Sud Africa, e parte dell’Africa Centrale. Si tratta di una pianta della famiglia delle Pedaliaceae, che cresce in ambienti caldi e aridi, dove la vegetazione è a volte completamente scomparsa. Harpagophytum è chiamato Artiglio del diavolo perché contiene piccoli ganci che facilmente si aggrappano al pelo degli animali. Il suo nome – artiglio del diavolo – deriva dal greco – Harpagos – che significa afferrare.

In erboristeria si utilizza fondamentalmente la radice secondaria, raramente la radice primaria. Tradizionalmenteè utilizzato in  Africa per combattere disturbi digestivi, febbre, reumatismi, allergie, dolore associato a parto e qualche infiammazione.

Diversi studi scientifici, tra cui un grande studio francese nel 1992, hanno messo in evidenza l’azione dell’Artiglio del Diavolo come anti-infiammatorio e antidolorifico.

Artiglio del Diavolo Composizione

L’Artiglio del Diavolo contiene un gran numero di principi attivi con proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, antispasmodiche e analgesiche (antidolorifici). Tra i molti elementi attivi spiccano le arpagosidi (che svolgono un ruolo importante nella composizione anti-infiammatoria e anti-dolorifica della pianta), così come flavonoidi e glicosidi, una buona quantità di fitosteroli, diversi tipi di fenoli nonché due tipi di acidi: acido clorogenico e acido cinnamico.

È anche una fonte importante di vitamine e minerali (calcio, fosforo, ferro, rame, magnesio, potassio, silice …) in particolare vitamine del gruppo B: B1, B2, B3, B5, B9, B12, con beta-carotene e una piccola quantità di vitamina C. Si tratta di una pianta molto ricca, si noti tuttavia che la qualità della pianta e i principi attivi (tra cui arpagosidi) variano molto da una pianta all’altra, quindi è meglio preferire Artigli del Diavolo BIO (titolato ad almeno il 1,5% in arpagosidi).

Artiglio del diavolo dose giornaliera

L’artiglio del diavolo è un rimedio naturale ad effetto immediato in caso di grandi dolori o infiammazione articolare. I principi attivi della pianta entrano in circolo rapidamente e la sua azione è più efficace in un trattamento completo (da 3 settimane a 3 mesi).

Nella forma di capsule o compresse (che sono la forma più comune), le dosi raccomandate va dai 1000 e i 2500 mg di estratto al giorno (radice secondaria) titolato almeno 1,5% arpagosidi. Può anche essere assunto sotto forma di decotto, tisana o tintura: in questo caso si consiglia di fare infusioni nei mesi di febbraio-marzo ogni giorno, aumentando la dose gradualmente per sollevare il sistema immunitario. È anche possibile utilizzarlo sotto forma di pomata per alleviare ulcere, ustioni e irritazioni della pelle.

Si noti che l’azione anti-infiammatoria dell’Artiglio del Diavolo è molto più efficiente se assunto lontano dai pasti. Preferire una qualità BIO in cui i principi attivi sono generalmente molto più presenti ed efficaci, quindi è sufficiente assumere dosi ridotte.

 

Artiglio del diavolo controindicazioni

L’Artiglio del diavolo è una pianta sicura e ampiamente utilizzata in tutto il mondo, ma con principi attivi molto potenti, quindi la sua assunzione va regolata. È da notare che reazioni allergiche o intolleranze possono verificarsi in soggetti sensibili. Gli effetti collaterali non sono comuni, ma possibili: bruciore di stomaco, eruzioni cutanee e aumento della pressione sanguigna e si manifestano se si utilizza l’artiglio del diavolo in dosi troppo elevate per un lungo periodo. Pertanto si consiglia di iniziare con piccole dosi per testare la sensibilità.

Non è raccomandato durante i periodi di gravidanza e allattamento e nei bambini piccoli (sotto i 3 anni). Poiché la pianta è un potente antinfiammatorio e aumenta il flusso sanguigno, può interagire con molti farmaci anti-infiammatori, anticoagulanti e farmaci cardiovascolari.

Artiglio del diavolo opinione degli esperti

L’artiglio del diavolo è sicuramente molto efficace per disacidificazione dell’organismo di tanto in tanto, la vera domanda da porsi è: perché le lesioni, le fratture o il dolore appaiono e sono talvolta croniche e ricorrenti? La risposta è che il nostro organismo non riesce a gestire troppe tossine, pertanto l’artiglio del diavolo rimane un rimedio sintomatico (seppur naturale ed efficace) per rispondere rapidamente al problema, ma questo singolo impianto non può definitivamente curare il problema di fondo: l’acidità (ossia la presenza di troppi tossine nel corpo).

Come alcalinizzare/rimineralizzare l’organismo? Dobbiamo ridurre (o addirittura eliminare definitivamente) i principali alimenti acidificanti come alcool, birra, grano, glutine, ma anche prodotti lattiero-caseari (causano demineralizzazione), carne, pesce, caffè … e concentrarsi su alimenti alcalinizzanti (rimineralizzanti): alghe marine (spirulina, clorella Lithothamne, …), frutta e verdura in particolare e piante medicinali che mineralizzano (Equiseto, Ortica, Tarassaco, bambù, sedano …). Tutto questo servirà a rafforzare le articolazioni, le ossa, i capelli e i tendini, eliminando i punti deboli, rotture, fratture e altri dolori che provengono direttamente dalla presenza degli acidi.

Artiglio del diavolo informazioni aggiuntive

È usato con successo per curare tendiniti, dolori articolari, artrite o per aiutare a recuperare più rapidamente in caso di rottura del tendine o del legamento, nei cavalli. I veterinari danno quantità significative di artiglio del diavolo (le dosi sono necessariamente molto più elevate per un cavallo che per un essere umano, da 10 a 30 volte superiore). È spesso associato con la curcuma, per accellerare la cura di lesioni muscolari e lacerazioni, così come per ridurre il dolore, soprattutto per i cavalli da corsa.

Artiglio del Diavolo prezzo e dove si compra

Acquista Ora Artiglio del Diavolo su Anastore – N.1 in Italia per gli integratori naturali certificati

Artiglio del Diavolo associazione con altre piante

Ha un’eccellente sinergia con Curcuma + Ginger + pepe nero (potente anti-infiammatori, anti-dolore, protezione immunitaria, aiuta a prevenire il cancro, problemi digestivi), ma anche con Clorella, Spirulina (molto alcalinizzanti, atleti, cura stanchezza, la convalescenza, ricca di vitamine e minerali), Maca (forza, energia, afrodisiaco, sport, resistenza, ricco di vitamine e sali minerali), Rodiola e ginseng (energia, stanchezza fisica e mentale, stress, difficoltà di concentrazione, depressione), cannabis (antidolorifico importante, lo stress, l’ansia, eccesso di lavoro)Meadowsweet (molto buona associazione con Harpagophytum contro il dolore e l’infiammazione), Ortica, Equiseto, dente di leone, Bambù (alcalinizzare, mineralizzare, tendiniti, arthirte, artrite, reumatismi, crampi muscolari, molto ricco minerali e organici di silice direttamente bio-equivalente), ribes nero, Ash, Boswellia, il Lithothamne (lesioni, fratture, crampi muscolari, distorsioni, stiramenti muscolari …), Arnica (ferite, fratture, distorsioni, ematomi, contusioni , contusioni …).

Inserisci un commento